Logo Canzoni

Medley Bulli e Pupe 7

Cantata da Emanuela Di Lorenzo, Roberta CarranoAntonella EliaMiriana TrevisanLaura FreddiSabrina MarinangeliFrancesca Pettinelli e le ragazze di “Non è la Rai” nella settima puntata di Bulli e pupe (1992). Miriana è doppiata da Stefania Del Prete.

Il medley è composto dai seguenti brani: Da-da-um-pa / Zum zum zum / Vengo dopo il tiggì / Ma che musica maestro / Come un ragazzo / Cicale / Ma la notte no.





Testo

Hello boys
traversando tutto l’Illinois
valicando il Tennessee senza scalo fino a qui
è arrivato il Da-da-un-pa

Da-da-un-pa
Da-da-un-pa
Da-da-un-pa

Da-da-un-pa
con un cocktail di rugiada e gin
dentro il calice di un fior la fortuna fa cin-cin
se le canti il Da-da-un-pa

Da-da-un-pa
Da-da-un-pa
Da-da-un-pa

Da-da-un-pa ogni stella
grande come il sole ci sembrerà
ogni luce accesa nel buio
sembrerà la luna che splende sul mar

Da-da-un-pa Da-da-un-pa
lungo il fiume disegnato in ciel
se ne va questo Show-boat, vola questo super-jet
che si chiama Da-da-un-pa

Da-da-un-pa
Da-da-un-pa
Da-da-un-pa
Un-pa

Sarà capitato anche a voi
di avere una musica in testa
sentire una specie di orchestra
suonare suonare suonare suonare

Zum zum zum zum zum
zum zum zum zum

La canzone che mi passa per la testa
non so bene cosa sia
dove e quando l’ho sentita
di sicuro so soltanto che fa

Zum zum zum zum zum
zum zum zum zum zum
zum zum zum zum

La cantavo stamattina appena sveglia
e cantandola ho pensato
che non è poi tanto male
specialmente quel pezzetto che fa

Zum zum zum zum zum
zum zum zum zum zum
zum zum zum zum zum
zum zum zum zum
zum zum

Or ora me l’han detto
amore vieni a letto
ancora un quarto d’ora ci rifletto

Oh oh oh, a letto
oh oh oh, ci rifletto

Tu sei così carina
sotto la copertina
però sei un poco troppo precisina

Oh oh oh, carina
oh oh oh, precisina

E allora amore quando vieni a stare un po’ vicino a me
perché altrimenti mi addormento senza te

Ma sì
vengo dopo il tiggì
vengo dopo il tiggì
vengo e mi metto lì

T’ho detto sì
vengo dopo il tiggì
vengo dopo il tiggì
per star vicino a ti

Tiggì tiggì
tiggì tiggì
vengo e rimango lì
posto dopo il tiggì

Vengo e rimango lì
posto dopo il tiggì

Che bella festa
che splendida festa tutti fanno per noi (fanno per noi)
ma che giornata (ma che giornata)
movimentata (viva viva viva)

Passa la banda
chissà chi la manda a suonare per noi (solo per noi)
che cannonata (che cannonata)
che serenata (viva viva viva)

Chi vuole cantare si può prenotare
per fare un bel coro con me
oh oh oh oh
oh oh oh oh

Ma che musica, che musica, che musica maestro
hai trovato la via giusta per la celebrità
ma che musica, che musica, che musica maestro
questa bella sinfonia tutto il mondo canterà

E allora dai dai dai

Viva le feste se in un mese son cento in più
viva le feste se in un anno son mille in più

Come un ragazzo ho i capelli giù
porti il maglione che porti tu
e con la cinta mi tengo su
i pantalon

Come un ragazzo mi ostino un po’
e quando guardi negli occhi miei
non sono quella che abbassa mai
per prima i suoi

Ma poi una ragazzina
lo sai che io son per te
e che se non ti ho vicino
non so cosa far di me

Come un ragazzo ho una moto che
tocca i duecento quando mi va
ed una gang di amici che
da retta a me

Come un ragazzo per la città
cammino e vado di qua e di la
non ho paura di gente che
ce l’ha con me

Delle cicale
ci cale ci cale ci cale
della formica
invece non ci cale mica

Automobili telefoni TV
nella scatola del mondo io e tu
per cui la quale
ci cale. ci cale, ci cale

Del carnevale
ci cale, ci cale, ci cale
di chi fa il pianto
ci cale ma mica poi tanto

Sole rosso fa l’arancia di lassù
luna gialla fa il limone di quaggiù
per cui la quale
ci cale, ci cale, ci cale

Non voglio fare l’altalena su e giù
io sto bene dove ci sei tu
cica cicà

E questo è brutto e questo è bello chi lo sa
merlo del castello vola e va
cica cicà io sto qua

Di chi sta male
ci cale, ci cale, ci cale
di chi fa il pianto
ci cale ma mica poi tanto

Sole rosso fa l’arancia di lassù
luna gialla fa il limone di quaggiù
per cui la quale
ci cale, ci cale, ci cale

Ogni giorno la vita è una grande corrita
ma la notte no
ogni giorno è una lotta chi sta sopra e chi sotta
ma la notte no

Il mattino è un po’ grigio se non c’è il dentifrigio
ma la notte no
se mi guardo allo specchio io mi sputo in un ecchio
ma la notte no

Poi comincia il lavoro e dimentichi il cuoro
ma la notte no
parli sempre soltanto delle cose importanto
ma la notte no

E ti perdi la stima se non trovi la rima
ma la notte no
ti distrugge lo stress e dimentichi il sess
ma la notte no

Che stress, che stress, che stress di giorno
ma la notte no
compress, compress, compress di giorno
ma la notte no

Giorno mi tormenti così
giorno mi fai dir sempre sì

Ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte no

Ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte no

Ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte no

Ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte no

Ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte
ma la notte, ma la notte no